La stabilità ai piccoli segnali è la capacità di una rete di potenza di mantenere il sincronismo, quando è soggetta a piccoli disturbi. In queste condizioni le equazioni che descrivono il sistema possono essere linearizzate. L'instabilità può manifestarsi in due modi:

  1. Lento incremento degli angoli rotorici per insufficienza della coppia sincronizzante;
  2. Oscillazioni rotoriche d'ampiezza crescente per insufficienza della coppia smorzante.

La rete in esame viene rappresentata con le sue variabili di stato, legate tra loro da un insieme di equazioni differenziali lineari. Da queste si ottiene la matrice di stato, i cui autovalori permettono di determinare le frequenze naturali, o modi propri, della rete. L'analisi degli autovalori della matrice di stato individua le proprietà della rete in esame e verifica la sua stabilità ai piccoli segnali.

All Rights Reserved 2003. http://m2ec.manunza.com Design by LM