La corrente d'avviamento di un motore asincrono è solitamente da cinque a dieci volte la corrente nominale, quando avviene l'avviamento diretto. La coppia motrice durante l'avviamento varia in funzione del quadrato della tensione. Se la caduta di tensione ai morsetti del motore è eccessiva, il motore potrebbe non essere in grado di sviluppare una coppia motrice sufficiente e potrebbe andare in stallo. Inoltre anche gli altri motori che sono già in marcia potrebbero stallare a causa della caduta di tensione, oppure potrebbe intervenire la protezione di minima tensione. L'analisi dinamica del fenomeno permette di determinare il miglior metodo d'avviamento, le appropriate caratteristiche del motore, oppure le misure da adottare in fase di progettazione del sistema elettrico per minimizzare l'impatto dell'avviamento.

 

 

All Rights Reserved 2003. http://m2ec.manunza.com Design by LM